tradizioni

Da Lamezia a Parigi per ricreare l'abito tradizionale di Sambiase

Al centro della studio di Francesca Alessia Mirabella la ricostruzione storica dell'abito popolare calabrese, con ricreazione di quello sambiasino.

Leggi tutto: Da Lamezia a Parigi per ricreare l'abito tradizionale di Sambiase

La vendemmia a Sambiase

La vendemmia a Sambiase di Enrico Borrello

Una volta la vendemmia cominciava nella ricorrenza della festività della “ Madonna di Portosalvo”,cioè, il 10-12 settembre . La prima uva ad essere raccolta era quella bianca , seguiva quella nera. Con i primi di settembre incominciavano a spuntare i primi carri con i tini, da 5- 6 quintali; mentre il Comune si affretta a fare spargere lungo il Corso Vittorio Emanuele,Piazza Fiorentino a Piazza Diaz, il ghiaiolino, perché le bestie stracariche non potevano sdrucciolare sul nudo porfido.

Leggi tutto: La vendemmia a Sambiase

I giochi di una volta: 'U juacu d'u pizzicu

A Sambiase
'U juacu d'u pizzicu!

di Ferdinando T.M. Vescio(1)

Fino alla prima metà degli anni Sessanta, quando ancora tutte le vie (rughe o vinelle) non erano ancora asfaltate, era possibile imbattersi in qualsiasi ora del giorno - s'intende dal mattino a poco prima dell'imbrunire (all'umbruliata) - in qualche stuolo di ragazzi che "jucavanu all'u pizzicu". U pizzucu è un pezzo di legno della lunghezza di circa 10-12 cm, un po' piú grosso di un sigaro, appuntito alle estremità. Oltre all'u pizzicu, per poter giocare occorre una tavoletta di legno di circa 40-50 cm e lunga 10 cm, detta 'a mazza, con all'estremità superiore una parte piú stretta che serve da impugnatura. Comunemente si gioca in due o piú persone, dopo aver tracciato sul terreno - con la punta della mazza - un cerchio del diametro di due metri ed oltre, detto 'a rota.

Leggi tutto: I giochi di una volta: 'U juacu d'u pizzicu

Fidanzamenti e sposalizi di una volta

(articolo curato da Giuseppe Ruberto)

da libro VIAGGIO NEL PASSATO

di Francesco Tropea

Fidanzamenti e Matrimoni nella Sambiase di una volta....

ctrope13

Gli innamoramenti ed i fidanzamenti erano molto diversi dai nostri tempi, la donna nei tempi passati non aveva nessuno dei diritti dei quali oggi gode eppure anche allora aveva una testa per ragionare e dei sentimenti da esprimere ma purtroppo non poteva manifestare nulla di tutto ciò.

Leggi tutto: Fidanzamenti e sposalizi di una volta

L'uccisione del maiale

(articolo curato da Giuseppe Ruberto) da libro VIAGGIO NEL PASSATO di Francesco Tropea

 

L'UCCISIONE DEL MAIALE A SAMBIASE
(Quandu s'ammazzava 'llu puarcu 'nte vinelli d'u paisi )

ctrupia53

Come già detto in precedenza una volta oltre ad approvviggionarsi di tanti generi di prima necessità per l'alimentazione delle famiglie anche per il consumo di carne per la maggior parte ognuno provvedeva da se.

Leggi tutto: L'uccisione del maiale

I companatici di una volta

(articolo curato da Giuseppe Ruberto)

da libro VIAGGIO NEL PASSATO

di Francesco Tropea

 

I COMPANATICI O CALATURI - L'IMPORTANZA DEI FICHI

ctrope15 Una volta nelle famiglie per la mancanza delle comodità dei congelatori e anche per la mancanza di denaro, si doveva preparare ed essiccare tante specialità che sarebbero servite poi per companatico o "calaturo" e spesso anche da "spizzicarialli" in riunioni tra parenti ed amici che spesso avvenivano durante le giornate piovose d'inverno e poi in tante altre occasioni come nascite, battesimi, ecc.

Leggi tutto: I companatici di una volta

free template joomla 2.5