Poesie dialettali

Borelli Salvatore

Salvatore Borelli (1930-2004)Notizie Biografiche

Salvatore Borelli (1930-2004) nacque a Sambiase nel rione ‘Mped’alivi di fronte alla casa che fù del filosofo e patriota Francesco Fiorentino.
Il papà Giovannino,valente capomastro-muratore,aveva frequentato per un certo periodo la scuola ginnasiale di Nicastro,dove aveva imparato a parlare ed a scrivere correttamente la lingua latina e greca . Appassionato suonatore di chitarra,componeva versi in vernacolo sambiasino. Quale ed ultimo ed allegro cantastorie, raccontava per le strade del centro storico di Sambiase la favola di “Cornalivari” (Carnevale).

Leggi tutto: Borelli Salvatore

Zaffina Maria

maria

.......Come i grani di un rosario,profumati di incenso,di amore e di amicizia,scorrono i sentimenti e,spesso,come allegre cascate si rincorrono per unirsi ai ricordi più cari;le sue liriche,allora,invadono lo spirito,penetrano come in un trasperente cristallo il percorso del suo squisito pensiero,per inondare di sensazioni di pura gioia il profondo dell'anima....Prof.ssa Francesca Musumeci , Membro dell'Accademia Culturale d'Europa

Leggi tutto: Zaffina Maria

d'Ippolito Aurelio

Aurelio d'Ippolitodi Urbano Giorgio Caporale*

Aurelio D'Ippolito nasce a Sambiase il 13 giugno 1916 da famiglia di antica nobiltà della quale ha sempre onorato la generosità e l'alto sentire, per cui è benvoluto e stimato da quanti hanno avuto occasione di apprezzarne le qualità umane.

Leggi tutto: d'Ippolito Aurelio

Pasquale Funaro

funaro ZIBALDINO

di Pasquale Funaro

- Si licei (quandoque) parva compònere magnis...(1) -
Se è lecito (talvolta) paragonare le cose piccole alle grandi, mi consenta(2) il "buon lettore" di accostare questo mio modesto lavoro a quello più importante di Giacomo Leopardi : lo Zibaldone(3). Perché "Zibaldino" e non "Zibaldone", allora?

Leggi tutto: Pasquale Funaro

De Biase Salvatore

De Biase

"RUMANZELLI CALABRISI" di Salvatore De Biase

L'uomo non può e non deve rassegnarsi alla perdita del grande patrimonio rappresentato dal DIALETTO. Esso è una vera e propria lingua, simbolo di tradizioni, espressione efficace di sentimenti, cultura popolare, radici, identità territoriale. Il dialetto calabrese è alla pari degli altri dialetti, è una vera e propria lingua da salvare, che racchiude nelle proprie espressioni, i popoli e le culture che l'hanno attraversata. Si può affermare, dunque, che il dialetto calabrese e specificatamente quello lametino, rappresenta un vero e proprio linguaggio, improntato alla saggezza, alla storia e alla tradizione popolare che non può essere dimenticata, in quanto appartenuta ai nostri padri e meritevole di essere tramandata, ascoltata e praticata.

Leggi tutto: De Biase Salvatore

Il poeta Franco Costabile

costabi

Franco Costabile, nato a Sambiase il 27 agosto 1924, segna un alto fondamentale vertice della cultura lametina del ‘900. Nel maturare della sua personalità giocarono un ruolo decisivo la madre e, in negativo, il padre. La sua particolare considerazione esistenziale lo portò a desiderare di vivere “al di là” di quel mondo nel quale egli sembrava di essere rinchiuso.

Leggi tutto: Il poeta Franco Costabile

free template joomla 2.5